Corso di canto gregoriano 2017 | I Musici di Santa Pelagia

Il corso propone lo studio teorico e la pratica del canto gregoriano. In particolare, il corso base è rivolto a chi, appassionato del canto in generale, desidera ampliare la propria conoscenza e apprendere i fondamenti di questo canto—preghiera.

Didattica

Liturgia

Valore e funzione della liturgia
Il canto e la musica nella liturgia

Tecnica vocale

Impostazione della voce
Tecnica dell’articolazione ed emissione vocale
Analisi e tecnica della respirazione

Canto gregoriano — I corso base

Introduzione e scorcio storico
Cenni di semiologia e modalità
La notazione quadrata
Lettura e solfeggio
Ritmo melodico—verbale

Canto gregoriano — II corso avanzato

Elementi di modalità gregoriana
Notazione gregoriana nelle fonti manoscritte
Analisi estetico—modale di brani appartenenti al repertorio gregoriano autentico

Pratica corale

Esercitazioni in coro

Docenti

padre Giorgio Guido Bianchi — direttore + pratica corale

prof.ssa Rosalia Schettini — tecnica vocale
prof. Marco Merletti — canto gregoriano I corso
prof.ssa Anna Gabriella Caldaralo — canto gregoriano II corso
padre Paolo Maria Gionta — liturgia
prof. Claudio Accorsi — lezione di canto gregoriano I + II corso

Orari

LUN
ore 15.00 apertura del corso

MAR—SAB
ore 9.00—12.15 lezioni
ore 15.30–18.00 lezioni

DOM
ore 11.00 messa con canti gregoriani in basilica

Il Santuario di Vicoforte

Poco distante da Mondovì, in una piccola valle ai piedi di Vicoforte, sorge il Santuario Regina Montis Regalis, meta di pellegrinaggio per la venerata immagine della Madonna con Bambino. Gioiello architettonico—urbanistico, il Santuario si fregia della più grande cupola ellittica del mondo. Fu costruito a partire dal 1596 come luogo dedicato al culto della Vergine e per ospitare le tombe dei Savoia. L’opera fu affidata all’orvietano Vitozzi e nel Settecento un nuovo slancio venne da Francesco Gallo e dal progetto della cupola. I lavori si conclusero solo nel 1891, dopo vari interventi di completamento di facciate e campanili ed è appunto negli esterni che resta più leggibile l’avvicendarsi di epoche e fasi costruttive. Tutto nacque da un pilone votivo del Cinquecento fatto costruire da un fornaciaio per l’avvenuto miglioramento dei suoi affari. Un giorno il pilone fu colpito per sbaglio da un cacciatore e dall’affresco della Madonna con Bambino sgorgarono gocce di sangue. L’episodio miracoloso innescò pellegrinaggi che in breve divennero veri flussi da Italia, Francia, Spagna, Svizzera e Paesi Bassi. Il pilone e lo schioppo sono ancora lì; intorno sorse il santuario.

come arrivare

Iscrizione

Il contributo di partecipazione al corso è di € 130 (comprensivi della quota di associazione annuale) da versare tramite bonifico bancario intestato a:

Associazione Culturale
I Musici di Santa Pelagia
IT25A0335901600100000115049

Inviare la propria domanda di partecipazione all’indirizzo info@musicidisantapelagia.com specificando i propri dati anagrafici, la tipologia di sistemazione richiesta (solo corso o corso + pensione completa) e allegando una copia della ricevuta di pagamento del contributo di partecipazione.

Soggiorno con pensione completa:
camera doppia € 54 al giorno
camera singola € 58 al giorno

Pranzo per i non residenti: €15 (opzionale)

Per informazioni:
Anna Cuffia
335 8008297
anna.cuffia@libero.it